Carrie Coon: “Ghostbusters Legacy” l’amore per gli effetti tradizionali

Intervistata da The Play List, Carrie Coon per promuovere il suo nuovo film “The Nest” ha parlato ancora una volta di “Ghostbusters: Afterlife” (“Ghostbusters: Legacy” in Italia – marzo 2021). Nell’intervista la Coon parla dell’amore nel film per gli effetti tradizionali.

Foto durante la conclusione delle riprese di “Ghostbusters: Afterlife” – fonte pagina Instagram di Jason Reitman

Posso assicurarti che Jason Reitman è in assoluto la persona migliore con cui continuare la storia. Era un ragazzino sul set! La simmetria può essere vista come il completamento del cerchio. È molto commovente perché mio figlio era sul set con gli acchiappafantasmi e con tutte le marionette. Una delle cose meravigliose che Jason ha fatto è stato realizzare il film come si faceva nella vecchia scuola del cinema. È artigianato, ci sono i burattini. Mio marito (l’attore Tracy Letts, che è presente nel film) scherza sempre, “Voglio vedere una cerniera su un vestito in un film di mostri!” e ci sono cerniere sui vestiti in questo film. È stato così divertente! E come attrice, non posso dire quanto sia più appagante lavorare con del ghiaccio secco invece di un grande schermo verde. Fa davvero la differenza! Qualcosa del genere alimenta l’immaginazione!

Carrie Coon e Tracy Letts – foto fonte news.wttw.com
Tracy Letts durante una scena del film – fonte trailer di “Ghostbusters: Afterlife”
La “vecchia scuola” degli effetti tradizionali in Ghostbusters del 1984 – fonte: dal documentario “Cleanin Up The Town – Remembering Ghostbusters”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *