Ecto1 dei Ghostbusters scolpita sulla mina di matita

Bastano (si fa per dire) un coltellino tagliabalsa, un mini trapano e soprattutto tanto occhio. E la magia della macchina del tempo Delorean di Ritorno al futuro, del guanto dell’infinito di Thanos di Avengers o dei personaggi di Guerre stellari spuntano dalla grafite di una mina di matita. Merito di Gianluca Veggia, 41enne nato a Foggia con residenza a Bari, e artista delle micro sculture, soprattutto a sfondo fantasy: una chicca per i fan di film di fantascienza e cartoni animati. Insegnante precario di professione, Veggia ha trasformato il suo amore per il modellismo a cui è interessato fin da bambino in un piccolo marchio, ricercatissimo nelle fiere di fumetti e nei raduni dei fan.

Fonte: Repubblica Bari

“È un hobby, ma spesso diventa anche un lavoro. – racconta – Nel mondo siamo pochissimi a occuparci di questa tecnica. Cinque anni fa ho cominciato a realizzare piccole strutture e in una notte ho realizzato la mia prima Delorean. La viralità sui social della foto dell’auto di Marty McFly mi ha convinto che le mie opere potevano piacere a tanti. I miei lavori sono tutti pezzi unici, con delle scatole realizzate a mano e con serie numerate per un marchio tutto italiano”. Passione, talento e accuratezza (senza nemmeno usare una lente d’ingrandimento) rendono le sue creazioni delle sculture assolutamente uniche. E anche vip e leggende del cinema hanno dimostrato di apprezzare. “La prima è stata Claudia Wells, la prima Jennifer della saga di Ritorno al futuro, – continua Veggia – l’ultimo in ordine di tempo è stato Dan Aykroyd a cui il gruppo Ghostbusters Italia, in un raduno mondiale di fan, ha consegnato la mia personale Ecto-1, la mitica auto degli acchiappafantasmi. Le mie sono le uniche Delorean e Ecto-1 al mondo realizzate con questa tecnica. Una delle soddisfazioni maggiori è stata quella di aver consegnato la mia personale versione del casco di Darth Vader di Star wars a Brian Muir, lo scultore del casco originale della saga oltre che di tanti altre chicche del mondo del cinema, da Alien a Harry Potter. Lui ha molto apprezzato e per me è stata davvero una grande soddisfazione”

Fonte: Repubblica Bari

Un grande onore per me sapere che Dan Aykroyd ha una mia scultura tra le mani. La mia prima Ecto1 ha raggiunto l'…

Pubblicato da Arts of Gianluca Veggia su Domenica 9 giugno 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.